Sono due simboli della Giostra del Saracino, animali capaci di affrontare le insidie di piazza Grande con coraggio e disinvoltura. Hanno vinto, conquistato applausi, lance d’oro e sguardi d’ammirazione, ma dall’anno prossimo non potranno più gareggiare per limiti di età. Per Gianmaria Scortecci ed Enrico Vedovini, cavalieri di talento di Porta Santo Spirito e Porta Sant’Andrea, la sfida più difficile sarà rimpiazzare due grandi amori come Napoleone e Peter Pan
Glamour, moda, arte e design mixati in uno spazio open nel cuore del centro storico. Giuseppe Angiolini ha trasformato palazzo Lambardi in un luogo da visitare: più di mille metri quadri con boutiques, bar, relais e un'area destinata a mostre ed eventi. Una rottura con i canoni del passato, un grande passo verso Arezzo Newave. Ad Up Magazine lo aveva anticipato un anno fa. è stato di parola
L'irresistibile ascesa dell'attore aretino Daniele Marmi. Reso celebre dallo spot della birra Ceres, oggi lavora al teatro Stabile di Torino Ed è entrato nel cast della serie I delitti del BarLume. Ad Arezzo gestisce l'attività artistica del Virginian
in collaborazione con Un borgo che da secoli fa innamorare i visitatori, con una...
Sviluppatori, designer ed esperti di informatica pronti a mettere sul tavolo creatività e ingegno. A Cortona si svolge il primo hackathon al mondo fuori dall'ambito accademico, allestito in un contesto affascinante come il centro convegni di Sant’Agostino
Simboli e interpretazioni di un capolavoro d’arte longobarda in Valdarno, che racconta il percorso...
La presenza scenica, la personalità, l’orgogliosa coerenza artistica, le note. Le sue note. E...
Luca Cableri racconta il progetto del Theatrum Mundi, una Wunderkemmer (stanza delle meraviglie) nel centro storico di Arezzo. All'interno sono custoditi scheletri originali di dinosauro, stele egizie, tute spaziali, memorabilia hollywoodiani. E anche un vero frammento della Luna. Ma non è un luogo aperto al pubblico e visitarlo è un privilegio per pochi
A Monterchi, a metà strada tra Arezzo e Sansepolcro, i visitatori possono ammirare la Madonna del Parto, sintesi del pensiero teologico, scientifico e artistico del Rinascimento. Considerata una delle opere più fascinose di Piero della Francesca, è la celebrazione austera e solenne della maternità
Le naturografie dell'artista cortonese Roberto Ghezzi, sempre più apprezzato da pubblico e critica, sono opere vive.